Passa ai contenuti principali

Post

Millionaire Shortbread

E' lunedì e riprendiamo l'abituale tran-tran lavorativo. Sveglia presto, preparazioni, progetti, scadenze. La stanchezza si fa sentire e il weekend oramai non basta più per riprendermi dallo stress accumulato in settimana, anche perchè in quei due giorni in cui sono a casa, vorrei fare mille cose e nel frattempo ne penso altre duemila, riproponendomi di svilupparle il fine settimana seguente.
Tra tutti i progetti mi sono ritagliata un'oretta per prepararmi la colazione della settimana, ricca di cioccolato e.. calorie! I Millionaire Shortbreads sono delle barrette di frolla e caramello ricoperte da uno strato di cioccolato: felicità allo stato puro. Un vero antidoto per la spossatezza del lunedì mattina! La ricetta è molto famosa, io ho solo realizzato una frolla classica e ridotto lo zucchero nella crema mou.
Ingredienti: 125 gr farina 80gr burro un tuorlo 40 gr zucchero semolato 200 ml crema al mou (realizzabile in casa o acquistabile pronta nei supermercati) 150 gr cioccolato fondent…
Post recenti

Risotto alla zucca con mostarda di frutta, cubetti di pecorino grigliato e fiori di rosmarino

San Valentino è ormai alle porte, tra due giorni molti innamorati approfitteranno di questa festa pagana per acquistare regali o concedersi una cena al ristorante.
Io non amo molto queste feste comandate, penso che l'affetto e la stima si dimostrino giorno per giorno, senza bisogno di una festa per ricordarsi di certi valori. Nonostante ciò, con la scusa di questa ricorrenza mi dedico alla preparazioni di piatti insoliti, proprio da preparare durante questo giorno.
La dolce metà adora la mostarda di frutta, quella un po' piccante e che di solito viene utilizzata per accompagnare piatti di carne o i classici bolliti. Per questo motivo ho pensato a un primo piatto che vedesse questo ingrediente tra quelli caratteristici della preparazione. Diciamo l'ingrediente che fa la differenza. Per richiamare il tema di san Valentino ho deciso di inserire fiori all'interno del piatto, ma saporiti, come i fiori di rosmarino. Ha un bellissimo colore lilla e per questa festa li trovo molto…

Tagliatelle nere con sugo di pomodorini, stracciatella e bottarga

Ci sono certi piatti che sono parte intrinseca di una famiglia, tramandati in generazioni e modificati nel corso dei decenni, passando di mano in mano.
Sicuramente le tagliatelle sono uno di questi piatti. Mia nonna Maria, tipica rzedora emiliana, conosceva bene e sapeva altrettanto bene preparare le tagliatelle. "Bisogna vederci attraverso e stenderle in un'unica sfoglia" Guai a tagliarle a pezzi e infilarle in quelle odiose macchinette tirapasta, mia nonna aveva un lungo mattarello e, come racconta mia padre, la pasta la faceva suonare, picchiandola sulla madia mentre lentamente, ma nemmeno troppo, diventava un lenzuolo.
E altrettanto bene la sfoglia la tira mio padre, mia mamma, Marta e io. Chi la ama più sottile, chi la preferisce più spessa, ma comunque la pasta la si tira a mano, punto.
Per la Giornata Nazionale delle tagliatelle ho voluto variare leggermente sul tema, proponendole nere, grazie all'uso del nero di seppia al loro interno. Il nero deve essere quello vero…

Vellutata di cavolo viola, guanciale croccante e yogurt greco

I giorni della merla sono appena trascorsi e, secondo un detto popolare, se questi sono freddi la primavera sarà bella, altrimenti la primavera tarderà ad arrivare.
Manco a dirlo, oggi pioveva.
Io non amo il freddo e l'inverno, quindi spero vivamente che questo detto si sbagli... Ma si sa, i proverbi sono nati per tramandare saggezza.
Per lottare contro questo tempo uggioso e cupo ho deciso di portare in cucina i colori della primavera: il viola dei fiori e il verde delle erbette.
Ingredienti: mezzo cavolo viola una patata una cipolla due fette di guanciale + una decina di fettine per decorare. due cucchiai di yogurt greco rosmarino uno spicchio di aglio pepe e sale olio extravergine di oliva
Esecuzione: Soffriggere in olio un trito realizzato con la cipolla, il guanciale, un rametto di rosmarino e l'aglio. Aggiungere il cavolo viola e la patata; far insaporire, dopo di che coprire con l'acqua calda. Far cuocere una decina di minuti e , trascorso questo tempo, frullare il tutto creando una…

Baccalà agrodolce in vasocottura

Ci sono ingredienti che mi piacciono più di altri. Credo sia inevitabile. Così, quando devo scegliere cosa acquistare cado sempre negli stessi reparti. Il mio preferito? La pescheria. Potrei mangiare pesce tutti i giorni, senza mai stancarmi... E ci sono pesci che adoro più di altri... Logico.
Il baccalà e lo stoccafisso sono tra i miei preferiti: polpa compatta, sapida al punto giusto e che si presta a qualsiasi preparazione, senza dover lottare con le lische, sempre un po' rognose da eliminare.
Il baccalà ha già tutto il suo sapore così com'è, appena dissalato e ammollato. E si sposa magnificamente con sapori a lui contrastanti, come l'uvetta dolce di Corinto e i pinoli tostati.
Baccalà agrodolce in vasocottura Ingredienti: 600 gr baccalà ammollato 30 gr pinoli 30 gr uvetta 2 cipolle piccole vino bianco q.b. sale pepe prezzemolo tritato olio extravergine di oliva
Esecuzione: In un piccolo tegame far stufare le cipolle con poco olio. Sfumare con il vino e far evaporare A parte, in un padellino…

La mia insalata di bulgur e songino con caprino e dressing agli agrumi per il club del 27

Ci sono abbinamenti che non ho in coraggio di provare, sfumature e accostamenti che non immaginerei mai assemblati in una ricetta.
Ma c'è chi li fa, e chi me li fa provare, per fortuna!
E' il caso di questa insalata, tratta dal libro MARMELADE – A BITTERSWEET COOKBOOK di Sarah Randell e proposta, assieme a molte altre, nel Club del 27, come tema di questo mese.



Li libro parte con una carrellata di marmellate, il più agrumate, e poi abbina queste ultime a dei golosi piatti, sia dolci che salati, cosa che io mai avrei lontanamente pensato.
Per questo motivo la ricetta scelta è salata, per provare abbinamenti insoliti e accostamenti azzardati. Che dire, sono rimasta a bocca aperta... Forse aspettando ancora qualche forchettata di questa coloratissima insalata!

MARMELLATA DI  ARANCE AMARE DI  SIVIGLIA

Ingredienti:
 Ingredienti  per  circa  7  vasi  da  340  g 
1kg  di  arance  amare 
Il succo di grosso limone 
2kg  zucchero  semolato   

Esecuzione:
Tagliare  a  metà  le  arance  e,  usando  l…

Pulled pork al negroni e coleslaw

I panini farciti con "le peggio cose" sono i nostri piatti preferiti. Ci piace mangiarli davanti alla tv, sbrodolandoci guardando un bel film.
Quando ho scoperto il tema della sfida dell'MTChallenge, inizialmente sono andata in crisi, essendo io una non amante degli alcolici. Poi però ho deciso di studiare le tecniche, di fare mie certe preparazioni e così ecco l'idea. Ringrazio Giulia, vincitrice della scorsa sfida, per averci messe alla prova, e ringrazio il suo post, per averci aperto un mondo sulla cucina alcolica.
La mia scelta? Se dovevo buttarmi, dovevo farlo con un grande classico, quindi ho scelto il Negroni. Come l'ho usato? Essendo il Gin a base di ginepro ho pensato di abbinarlo a una carne di maiale... Pronta per essere buttata in un morbido panino!
Il Negroni: 1 parte di Gin 1 parte di Vermouth 1 parte di Bitter  Arancio
Pulled pork al Negroni e Coleslaw: Ricetta base pulled pork:
2 cucchiai di zucchero di canna 2 cucchiai di paprika dolce 1 cucchiaio di cumino 1…