Passa ai contenuti principali

Post

Tortilla al sapore di Sicilia e la sua rivisitazione: Risotto di tortilla

Ci sono cose che non si possono imparare... Per tutto il resto c'è la Mai! Ho conosciuto Mai in un blog tour in Garfagnana. Nonostante il clima uggioso e cupo, ogni giorno Mai riusciva a portare il sole nel nostro gruppo. Solare, vitale, frizzante. Difficile trovare un solo aggettivo per descriverla. Sono stata felice di leggere che lei era stata proclamata vincitrice della sfida sul tea, e felicissima della proposta che ci ha offerto per la sfida n°72 dell'MTChallenge: creare la nostra tortilla de patatas, in forma classica e rivisitata. Questo piatto l'ho assaggiato in un viaggio in Spagna tanti anni fa e me ne sono innamorata, poichè ricordava perfettamente la frittata di patate che mi preparava mia nonna... Quando riusciva ad evitare che io le rubasse tutte le patatine! Sapeva di casa e di famiglia, nonostante fossi a chilometri da casa.
La mia tortilla in versione classica quindi, non poteva che omaggiare la sua Sicilia, quella di mia nonna, quella delle sarde e beccafico e …
Post recenti

Colomba pere e cioccolato e auguri di buona Pasqua

Giorni di festa, di uova da rompere e di colombe da incartare. Ogni anno è tradizione che io sperimenti la ricetta di un grande lievitato, proponendo varianti, gusti nuovi e presentazioni differenti. Anche quest'anno non sono stata da meno e, dopo l'ottima pastiera in barattolo del mitico Sal de Riso, ho deciso di provare anche la sua colomba, cambiando unicamente la parte aromatica: anzichè arancio candito ho optato per pere e cioccolato. Un'ottima variazione sul tema, che ha riscontrato pareri favorevoli dagli amanti del cioccolato, soprattutto della sottoscritta! 
Ingredienti: Per il primo impasto: 600 g farina 00 (io manitoba) 50 g tuorlo 200 g zucchero 200 g acqua 250 g burro 200 g lievito naturale Per il secondo impasto: 150 g farina 00 250 g burro 500 g cubetti di pera candita 200 gr cioccolato fondente 2 bacche di vaniglia Bourbon 30 g acqua 16 g sale 50 g miele 350 g tuorlo
Esecuzione: Per il primo impasto: In una impastatrice inserire l’acqua, il lievito naturale, lo zucchero.  Aggiunger…

Le mie empanadas per il Club del 27

I piatti fritti, quelli che mentre li mangi ti sporchi le mani, sono i miei preferiti.. E di chi non lo sono, vorrei sapere! Se poi dentro hanno un invitante ripieno, a base di carne, mai e uovo sodo... Beh, il successo è assicurato! Le empanadas sono un piatto che mi ha sempre incuriosita: piccante e saporito. Questo mese, grazie al club del 27 ho avuto modo di prepararlo, gustandolo davanti a un bel film seduta sul divano. Il libro da cui abbiamo preso le ricette questo mese è The perfect eggs di Terry Lyn Fisher e Jenny Park: al suo interno splendide ricette a base d'uovo, una più bella dell'altra.  Alcune più semplici, altre più complesse, per qualsiasi ora del giorno e della notte! Difficile è stato scegliere quale tra queste meraviglie preparare, ma quando ho visto le empanadas mi sono illuminata.
Ingredienti:
Per l’impasto:
2 tazze e 1/4 di farina
1 cucchiaino e mezzo di sale
1/2 tazza di burro non salato freddo, tagliato a cubetti
1 uovo
1/3 tazza di acqua gelata
1 cucchiaio di acet…

Tea time a casa Tritabiscotti: Shortbread e scones

Devo ammetterlo: tè e tisane non sono proprio il mio pane quotidiano. Il rito dell'infuso, vedere il colore che si diffonde nella tazza, la lentezza e l'attesa non sono proprio nelle mie corde. Io sono una persona troppo frenetica per concedermi la tranquillità di un tea time.
Solo l'MTChallenge, ed in particolare Valeria, potevano costringermi a una cosa del genere e.. Farmela apprezzare. In particolare sono "gli accompagnamenti al tè" che sono fantastici. Valeria nel suo post ci racconta le 4 macro categorie che vengono servite alle fatidiche 17: Biscotti, la pasticceria secca per eccellenza. Torte: dalle più semplici alle più decorate e farcite. Focaccine, ovvero scones, mini panini lievitati dolci farciti con cotted cream o panna e confetture. Finger sandwiches e crostini, il lato salato dell'afternoon tea.
Mi sono persa tra le sue foto e le sue parole e ho deciso di ritargliarmi una mattina in tranquillità per assaporare e dedicare del tempo a me stessa, preparand…

Pastiera in barattolo di Sal de Riso

A volte ci sono tradizioni che non sono nostre, ma lo diventano con il tempo.La pastiera non è un dolce pasquale ligure, ma lo abbiamo fatto nostro negli anni, grazie alla ricetta di una conoscente di mia mamma. Quest'anno, grazie al calendario del cibo italiano, mi sono cimentata in una preparazione differente, quella di un grande della pasticceria: Sal de Riso. La sua proposta è quella di una magnifica pastiera in barattolo. Bellissima da presentare come fine pasto il giorno di Pasqua.
IngredientiPer la pasta frolla60 gr burro morbido
40gzucchero 1tuorlo 1gsale 1/2

Zeppole al cacao e tanti auguri papà!

Il mio papà? E' il mio eroe, il mio primo amore. Con lui condivido tutto: siamo terribilmente simili e spesso ci scontriamo.. Dure teste due insomma. Litighiamo, ci cerchiamo, ci adoriamo. Oggi per la festa del papà voglio ricordare quando, da piccola, mi sedeva tra i due lavandini del bagno e, pronto per farsi la barba, mi consegnava quel pennello pieno di schiuma e mi diceva:"Dai, mettimela tu." Adoravo quel momento, mi divertivo come una matta ad agitare quel piccolo pennello e la schiuma finiva ovunque, sulla sua faccia, sulla mia e in giro per tutto il bagno. Poi tranquillamente lui provvedeva a tagliare la barba e rifinire ogni lato: baffi e pizzetto. E io lo stavo a guardare, adorante... Un po' come adesso, quando mi spiega qualcosa o mi racconta la sua giornata.. O, semplicemente, quando mi chiama "Bambina?"
Ti voglio bene papi. Tanto auguri.
Ingredienti: 110 gr farina 2 uova 30 gr cacao amaro un pizzico di sale 125 ml acqua 40 gr burro panna montata amarene scirop…

Pasta ai gamberi, pesto e bottarga per #orgogliopesto

Oggi si svolgerà la sfida mondiale del pesto genovese. Questa ricetta è radicata e differente in ogni famiglia del capoluogo ligure e ognuno dosa i propri ingredienti secondo il gusto personale. In realtà il pesto deve possedere un certo equilibrio: nessun ingrediente deve sovrastare sugli altri, permettendo a chi lo gusta di sentirne ogni sfumatura.
Noi il pesto lo adoriamo, sul blog si trovano tutte le nostre ricette classiche: trofie, gnocchi, gnocchi di farina di castagne, maltagliati e persino la nostra blasfemia di ravioli.. E' un caposaldo della nostra cucina, nel nostro frigo troverete sempre un barattolino pronto, per condire un po' di pasta o per spalmarlo su una fette di pane.
In onore di questa giornata abbiamo pensato di uscire un po' dagli schemi, proponendo il pesto in abbinamento al pesce. A noi è piaciuto tanto, il basilico ben si sposa ai gamberi e al sapido della bottarga.
Ingredienti: 300 gr linguine 500 gr pomodorini 20 gamberi pesto q.b. bottarga q.b. 2 spicchi d…